Mise en place

Scelto il ristorante, scelto tutto. E invece no! Le opportunità di riuscita del ricevimento dipendono moltissimo dalla mise en place, che sarà apprezzata o contestata dagli ospiti più esigenti e polemici. Ebbene, nel 99% dei casi, la sceneggiatura del tavolo viene lasciata alla gestione complessiva del ristoratore, che abbozza una banale sistemazione di vettovaglie. Sarà cura degli sposi intervenire prima che sia troppo tardi, valutando stile e modalità del tavolo. Se la scelta dev’essere romantica, ma non eccessivamente spocchiosa, si opti pure per posate d’argento, bicchieri importanti e piatti con merletti, che però ben dovranno inserirsi nel contesto di invitati e location. Se quest’ultima dovesse riservare uno stile country o minimale, inutile cozzare con eleganze fuori tema. Meglio uno stile semplice e raffinato, che colga la naturalità della cerimonia e degli sposi, rimanendo sobrio e senza troppi fronzoli. Quando il tema del matrimonio deve essere presente in ogni dove, si riponga attenzione anche ai minimi particolari, sfruttando ogni oggetto per ricordare il suddetto e renderlo protagonista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...